Ricette

 
 
Tagano d'aragona
Ingredienti
500 g di rigatoni (o altra pasta corta del formato preferito)
500 g di tuma
8 uova
400 g di carne tritata mista di vitello e di maiale
2 cipolle
50 g di pecorino siciliano grattugiato
50 g di caciocavallo grattugiato
mezzo bicchiere di vino bianco
2 dl di brodo vegetale
cannella
zafferano
un ciuffo di prezzemolo
sale
pepe nero macinato al momento
burro
pangrattato
olio extravergine di oliva
Nr Persone
8
Preparazione
Per preparare il sontuoso tagano di Aragona è necessario innanzitutto rosolare la carne tritata.

A questo scopo sminuzzare la cipolla molto finemente e metterla in un capiente tegame unitamente a poco olio extravergine di oliva e alla carne.

Far rosolare a fiamma medio-alta, sminuzzando per bene il tritato con un cucchiaio di legno.

Quando la carne sarà ben rosolata, sfumare con il vino bianco e ricoprire il tutto con brodo di pollo caldo. Regolare col sale e con il pepe nero macinato al momento e far cuocere a fiamma bassa fin quando il liquido sarà evaporato e la carne risulterà asciutta.

A parte sbattere le uova unitamente al caciocavallo e al pecorino grattugiati, aggiungere anche il prezzemolo tritato molto finemente e regolare con un pizzico di sale e una spolverata di pepe nero macinato al momento.

Aggiungere al composto anche un pizzico di cannella e di zafferano.

Cuocere la pasta e scolarla poco prima che abbia raggiunto la cottura al dente.

Mescolarla adesso con il burro e con metà delle uova sbattute.

Ora ci si dovrà occupare del tegame di terracotta, vero e proprio segreto per realizzare il tagano di Aragona seguendo la tradizione.

Imburrare il tegame (sia il fondo sia le pareti) e cospargerlo con il pangrattato.

Si provvederà adesso a formare gli strati di pasta. Versare di conseguenza una parte della pasta creando così una prima mano sulla quale si aggiungeranno le fette di tuma tagliate sottilissime e un po’ della metà di uovo sbattuto che è rimasta in precedenza.

Versare adesso un po’ di carne tritata e, di sopra, un altro po’ di uovo sbattuto.

Procedere in questa maniera fino a quando si saranno esauriti gli ingredienti e il tegame di terracotta sarà stato riempito fino al bordo. L’ultimo strato deve essere costituito dalle fettine di tuma.

A questo punto versare nel tegame l’uovo sbattuto rimasto, il quale colerà nelle parti vuote sottostanti riempiendo quindi il tegame alla perfezione.

Infornare in forno preriscaldato e ventilato a 200° e far cuocere per una ventina di minuti, fino a quando la superficie del composto sarà ben compatta e asciutta.

Estrarre il tagano di Aragona dal tegame di terracotta, farlo raffreddare qualche minuto e servirlo in tavola per la consumazione.

Il tagano di Aragona si può consumare pure freddo come pranzo a sacco durante le gite fuori porta tipiche del giorno di Pasquetta.
Link
foto
Scegli una ricetta
Antipasti [52]  ·  Minestre e Zuppe [67]  ·  Paste Asciutte [100]  ·  Gnocchi e Pasta Fresca [19]  ·  Tortelli e Ravioli [11]  ·  Risotti [37]  ·  Piatti Unici [34]  ·  Carne [204]  ·  Pollo e Selvaggina [101]  ·  Pesce e Crostacei [144]  ·  Uova, Crepes e Omelettes [16]  ·  Focacce e Torte Salate [45]  ·  Piatti Freddi [2]  ·  Verdure e Contorni [94]  ·  Salse e Condimenti [113]  ·  Dessert [76]  ·  Bevande e Liquori [8]  ·  Ricette Etniche [76]
Alcune ricette di questa pagina sono di mia invenzione.
Altre derivano da libri, internet, o dalla memoria.
Sono raccolte qui perché le ho eseguite almeno una volta e le consiglio anche a voi.
Fulvio